Google+ Followers

lunedì 20 giugno 2016

Ecco come mi sono scollegata dal sistema




Ecco come mi sono scollegata dal sistema 



Quando ho intrapreso questa strada…
ho cominciato eliminando il superfluo. 

La prima cosa che ho fatto e’ stata una grande cernita di vestiti, scarpe, borse, accessori…ho regalato tutto

Per mancanza di spazio ho portato con me solo il necessario. Ho eliminato l’orologio perché non voglio avere fretta nelle cose che invece svolgo con molta calma e quando ne ho voglia…
i primi tempi mi guardavo il polso in maniera sistematica…
questo mi ha fatto capire molte cose... 


L’orologio mette fretta e causa stress.


Adesso spesso perdo la cognizione del tempo. 



Non so che ore sono, che giorno e’ della settimana e che numero.


Ora faccio le mie cose a secondo del tempo, se piove o c’è il sole, della luce. 




Essermi licenziata dal lavoro 
e’ stata la svolta finale. 


Mi sento rinata! 
Non mi piacciono i vincoli…

I soldi rendono schiavi. 
Anche timbrare un cartellino e’ essere una pedina del sistema. Amo la libertà. 

Risparmio e riciclo quando posso, difficilmente butto via…autoproduco alcuni saponi, olio x il mio fabbisogno e quando esco non compro più cose inutili…non avrei neanche il posto dove metterle. La mia casa e’ piccolissima…la pulisco in pochissimo tempo e si riscalda velocemente. 


Non guardo tv da 5 anni. 

La uso giusto x vedermi un film ogni tanto…Quest’anno mi sono fatta la legna da sola, quindi mi sono scaldata a costo zero.

Non ho più stress. Sono più allegra. 


Non rimpiango nulla di ciò che ho eliminato dalla mia vita. 
Guardo avanti, ma vivo al presente. Ho tutto e non ho niente…. Sono felice. 

Ho il tempo libero x fare le cose che amo e il tempo libero e’ molto importante…ti permette di fare, pensare, non fare nulla. Ho molti progetti. 

Ho ancora molta strada da percorrere…
il cammino e’ ancora lungo…ma mai fermarsi! 
L’evoluzione e’ crescita, movimento, ci fa sentire vivi.
La vita e’ una sola…viviamola al meglio. Il presente e’ ora…


Fonte: http://imusicantidibremaoasiveg.altervista.org/mi-scollegata-dal-sistema/

5 commenti:

  1. Ok, molto bello. Ma "ecco come mi sono scollegata dal sistema" dovrebbe comprendere anche un focus essenziale: come si fa in pratica? Via i vestiti, via l'orologio, sapone fatto in casa (piccola, consumi minimi). Ma come le pago le bollette? dove prendo i soldi per mangiare? Ho guadagnato abbastanza per vivere dei miei risparmi? Vedo tanti, troppi articoli di questo tipo ma qualcosa mi sfugge sempre. Qualche chiarimento sarebbe gradito. Grazie. Dani

    RispondiElimina
  2. Si ma come fai senza soldi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. facilmente baratta oppure si è sistemata come me io aiuto la mia famiglia e in cambio loro aiutano me ..

      Elimina
  3. Daniele come si chiama questa ragazza?

    RispondiElimina
  4. RAgazzi vi consiglio un libro : "smettere di lavorare" di Francesco Narmenni.
    Il titolo è volutamente provocatorio, ma ci sono consigli interessanti.
    Il primo passo da compiere è eliminare il superfluo, in ogni caso bisogna avere un reddito fosse anche un campo di mais, l'alternativa è finire sotto il ponte.

    RispondiElimina