Google+ Followers

lunedì 14 settembre 2015

Il lavoro uccide 2 milioni di persone ogni anno

Il lavoro, in particolare al fondo della scala è particolarmente pericoloso. In tutto  il mondo la smania di beni di consumo ha creato la cultura del superlavoro. In un recente rapporto dell'ONU si dichiarava che il lavoro uccide due milioni di persone ogni anno: è l'equivalente  di due "11 settembre" al giorno.


Eppure io non vedo i governi del mondo dichiarare una "guerra al lavoro".



In effetti la notizia è stata ampiamente ignorata dalla stampa. 
I quotidiani offrono un problema e una soluzione. Il problema è presentato nelle pagine di cronaca ed è fatto di storie di guerra, inedia, corruzione politica, morte, carestie, scandali, furti, rapimenti, pedofilia. IN breve, i giornali diffondono ansia.
La soluzione a quest'ansia è presentata nelle riviste allegate e sono fatte di editoriali su (e naturalmente, pubblicità di) frigoriferi, sistemi d'illuminazione, automobili, consulenze sessuali, allarmi antifurto, mututi, polizze assicurative ecc.


Problema: ansia 
Soluzione: soldi. 
Metodo: lavoro.


Tom Hodgkinson - Dal libro: "L'ozio come stile di vita"

Nessun commento:

Posta un commento