Google+ Followers

sabato 6 febbraio 2016

DI "CONTRONATURA" C'é SOLO LA NOSTRA CULTURA





Di Cloud's Walden


Si lamentano tanto, i servi terrorizzati, del fatto che i bambini possano essere lasciati liberi persino nei loro giochi: secondo i servi, i piccoli non possono mischiare i concetti di maschile e femminile e vanno assolutamente controllati, educati, cioè manipolati e istruiti alla cultura sessista cattolico-statal-fascista. 

Ma se noi ascoltiamo le pseudo giustificazioni di questi servi, ci rendiamo conto di quanto la loro sia soltanto una preoccupazione fasulla, legata soltanto alla volontà inconscia di difendere il dogma culturale imposto, perpetuarlo, difendere soprattutto l'autorità che lo divulga e a cui essi chinano il capo e porgono le terga. 



Di fatto essi dicono che, ad esempio, il bambino che gioca con una bambola non sarebbe conforme al disegno naturale. 
Sarebbe contronatura. 

A me sembra evidente esattamente il contrario: io dico che è un atto criminale deviare il corso della natura usando la cultura, questo tipo di cultura che è educazione fascista, che poi è quella che noi definiamo la normalità, difendendola! 



Qui di contronatura c'è soltanto questo tipo di cultura, che quando le masse ne vorranno prendere atto sarà sempre troppo tardi! 

Se davvero, come pensano i servi, il concetto di maschile e femminile li ha creati la natura, se cioè quei concetti ce li portiamo dentro in modo biologico, allora nessuno dovrebbe mai preoccuparsi di lasciare liberi i bambini di decidere chi e come vogliono essere. 




Sarà appunto la natura a decidere cosa è naturale per loro, no?





Ma noi sappiamo che la cultura di cui siamo imbevuti è fasulla, opportunista, criminale, funzionale soltanto al sistema di sfruttamento e alla sua perpetuazione! 

Lo stato è contronatura, vi piaccia o meno è fascista in sé, e ha bisogno della sua cultura per potersi perpetuare. 

Ci riesce benissimo, purtroppo! 



Bisogna chiudere anche le scuole, affinché i bambini crescano quantomeno più lontani dagli adulti già compromessi dalla cultura, e liberi, liberiiiiiii! 


Fa paura la libertà, vero servi? 

La colpa è solo vostra, tutta vostra, idioti! Mi fate schifo!



Testo di Cloud's Walden

1 commento: