Google+ Followers

lunedì 2 novembre 2015

FRANCIA: Tolleranza zero per chi spreca il cibo.




In Francia è entrata in vigore una legge che vieta lo spreco alimentare a supermercati e centri commerciali. I prodotti ancora buoni rimasti invenduti non potranno più essere buttati nella spazzatura. La legge prevede che quei prodotti dovranno ora essere regalati alle associazioni no-profit, utilizzati come concime o come mangime per animali.

 «È scandaloso vedere cibi ancora commestibili cosparsi di candeggina per renderli inutilizzabili» , ha dichiarato deputato socialista Guillaume Garot, ex ministro dell’Agricoltura e promotore della legge. La multa, per chi vuole fare il furbo, può arrivare anche a 75.000 euro e 2 anni di carcere.

Secondo un recente calcolo, in media un cittadino francese spreca 20-30 chili di cibo l'anno, con questa nuova legge si punta a sensibilizzare soprattutto i giovani, a partire dalla scuola, in modo tale che in futuro stiamo attenti ai consumi alimentari.


Daniele Reale





Nessun commento:

Posta un commento